PDA

Visualizza Versione Completa : Magia e Pozioni



Caliburn
12-13-2018, 20:37
*Una pergamena viene affissa nei pressi della banca di Britain e qualche copia consegnata nelle locande*

Salute,

Cerco pergamene magiche dei primi tre circoli, due libri per le rune ed un barilotto di veleno.

Lasciate pure una missiva ai locandieri.

*firmato*

Dawayne MacGhilley

DdD
12-13-2018, 21:50
Il vecchio attempato stava passando per Britain, come accadeva dopo ogni luna piena, incurante dello stato degli edifici o dell'allarmismo visibile sul volto delle guardie di confine.
Giunse alla banca, dove intendeva recuperare alcuni ingredienti precedentemente depositati con spasmodica cura.


"Banchiere, cortesemente mi porti la mia cassa."

Il banchiere eseguì in silenzio ed il vecchio tirò fuori una piccola ampolla. Fece alcuni gesti con la mano ed immediatamente una runa magica apparse sul tappo, per poi disperdersi velocemente.
Aperto il tappo, una leggera fragranza raggiunse le sue narici, subito spronando un sorriso sul volto dell'attempata figura.


"l'invecchiamento forzato di questa radice è andato a buon fine. Ottimo, Ottimo."

Chiuse l'ampolla e la mise in una tasca nascosta della sua tunica, dopodiché chiuse la cassa di sicurezza e la ridiede al banchiere, accennando un sorriso e facendo un gesto di saluto.
Il suo sguardo si volse verso la taverna dove era solito risiedere due notti prima di riprendere il viaggio, in una routine ormai consolidata, evitando il contatto con più soggetti possibile.
Prima di riprendere il cammino, intravide con la coda dell'occhio la pergamena affissa appena fuori dalla banca. Era decisamente disinteressato ad ogni altra cosa che non fossero i suoi affari, ma notò di sfuggita le parole "pergamene magiche" e decise di darvi una lettura veloce.
Vi si avvicinò e dopo un breve silenzio scosse la testa, non sapeva se ridere od adirarsi.
Lasciò la banca e raggiunse la locanda senza prestare più attenzione alla pergamena.
Dal locandiere non servivano parole: stessa stanza, stesso prezzo. Un borsello col giusto peso sul tavolo del bancone, e l'intesa era immediata.
Sul bancone vi erano diversi annunci, che mai avevano colto il suo interesse, ma non poté fare a meno di notare la stessa pergamena appesa fuori dalla banca.
Fece un lungo sospiro.
Tralasciando la richiesta di pozioni, così maldestramente posta, e la richiesta di libri runici, ma la richiesta di pergamene magiche lo lasciava veramente perplesso al tal punto da non sapere se adirarsi per la richiesta di un sapere gelosamente custodito tra i maghi, o se compatire la mancanza di questa conoscenza base tra le mura della capitale del regno.
Ponderò un altro po' e decise che l'indomani avrebbe fatto una visita di prima mattina al castello di magia a nord, per parlare con gli adepti attualmente incaricati dalla gilda dei maghi di commerciare con il resto della popolazione.
Un secondo, lungo sospiro, poi si rivolse al locandiere.


"Fra tre giorni, avvisate tal Dawayne MacGhilley di passare per il castello a nord di Britain. Tre giorni."

Dopo aver lasciato il messaggio ed un paio di monete per il servizio , si diresse verso la sua solita stanza. C'erano cose da sistemare ed un nuovo viaggio da preparare, ma l'indomani avrebbe fatto comunque un salto al castello di magia.


[Se trovi qualcuno che ti passi la roba prima, fallo, altrimenti vedo di fare incrociarti a brit per darti le pergamene. per le altre due cose ti attacchi al ciufolo. Se sono in game e ti vedo online ti raggiungo io.]