Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1

    Sheelah - In viaggio alla ricerca di risposte

    Nome: Sheelah

    Descrizione fisica:
    Non molto alta ha i capelli mossi e rossi, occhi scuri ma vivaci, di carnagione chiara. Fisicamente non è molto muscolosa ma si muove agilmente. All'altezza della spalla riporta uno strano simbolo a forma di mezzaluna di colore blu chiaro che spicca sulla tonalità della sua pelle.

    Descrizione caratteriale:
    Aperta alle situazioni nuove ma non si fida subito. Nelle situazioni che la riguardano o si mette al centro dell'attenzione o rimane schiva e ai margini dei discorsi. Molto curiosa.

    Storia del personaggio:

    In un villaggio nasceva Sheelah, figlia di Robert, un cantastorie datosi alla pesca, e di Lavinia un’amabile donna. Il padre di sera era solito raccontare alla figlia le gesta di un suo antenato, Sir Daniel l’Impavido, che partecipò a diverse guerre: gli narrava in particolare di alcuni scontri con giganti e ciclopi, di queste creature immonde incontrate dal nonno, di orchi, di strani aracnidi dalle sembianze umane. Altre volte gli raccontava di usi e costumi delle altre razze. Sheelah era affascinata da questi racconti e cresceva con questa curiosità innata di sapere, a cui il padre Robert riusciva quasi sempre a dare risposta. Un giorno, la madre Lavinia lasciò un bigliettino sul tavolo, ritrovato proprio da Sheelah, con su scritto: "Ho dedicato la mia vita al culto degli insegnamenti del Bene, impegnandomi ad essere una brava persona, ma lì fuori c'è una verità più evidente e più pratica delle semplici parole. Devo partire per cercare questa verità, un uomo incappucciato mi ha aperto gli occhi sulla verità ed io non posso più fare finta di non sapere. Mi spiace... spero solo che un giorno potrete capirmi" Il foglio era bagnato dalle lacrime. Sheelah lo mostrò subito al padre, che in un gesto di stizza lo strappò subito in mille pezzi, portò lei da alcuni amici e andò via dicendo che avrebbe cercato la madre. Tornò dopo qualche giorno, sulla porta di casa il viso era scuro, lo sguardo basso. Sheelah comprese. Passò un periodo in cui lasciò entrare il dolore, la rabbia e le domande che quel gesto della madre le faceva porre. Non trovando risposte, prese il liuto del padre e scappò correndo per i boschi, più veloce possibile per più tempo possibile, si trovò nei pressi di un enorme lago. Lì si distese al suolo e pianse per un tempo che le sembrò infinito. Decise di sedersi su di una roccia e provare a strimpellare qualcosa, qualche melodia che aveva ascoltato dal padre ma proprio in quel momento la sua attenzione fu catturata dal suono di un'arpa.

    Segui furtivamente quel suono che la condusse ad una capanna costruita ai piedi di un enorme albero, il cui fusto leggermente cavo fungeva da cassa di risonanza per quel melodioso suono. Sheelah era ammaliata da quel dolce suono che sembravano coccolarla, così quando finalmente le era sembrato di aver il giusto coraggio di interrompere quelle splendide mani che agitavano così bene quelle corde intravide il padre, Robert in lontananza. Così si nascose ben bene per vedere cosa sarebbe successo.
    - Vecchia sei li? La melodia si interruppe ed una donna un pò in la con gli anni uscì fuori dal cavo dell'albero. – Robert che modi sono? Cosa succede?
    - Non ho più notizie di Lavinia
    - E' normale adesso - tuonò la donna, quasi a mò di rimprovero
    - Lei sta facendo questo per te Anita, io sto rinunciando alla mia famiglia per te, ogni giorno devo fingere guardando mia figlia negli occhi dicendole che la madre è scomparsa mentre rischia la vita per...cosa?
    - Lavinia ha fatto una scelta, sa bene cosa rischia, sa bene qual è il valore del suo gesto e se anche tu in questo momento non puoi capirlo magari tua figlia un giorno ci riuscirà. Potevi farlo tu ma hai preferito la vita dei semplici...
    - Ah è così? - la interruppe Robert - Quindi alla fine... - sorrise sinistramente, poi continuò - Anita prega il tuo dio che tutto vada per il meglio. Rivoglio Lavinia, rivoglio la mia vita da "semplice"!!
    - Robert...và e non tornare, ti avviserò io quando avrò notizie.
    Robert si allontanò e la donna, Anita, entrò nella capanna. Sheelah rimase lì, a pensare, incapace di muoversi, era sconvolta. Andò di nuovo al lago, immerse il suo corpo nell'acqua e si lasciò andare, guardando il cielo, piangendo. Riemerse, andò sulla riva opposta e intravide una caverna, che sarebbe diventata la sua isola segreta per i lunghi pomeriggi degli anni a seguire, in cui affinò la sua arte di maneggiare gli strumenti musicali, senza mai riuscire ad eguagliare quell'anziana donna. Un giorno si recò da lei, le confessò che sapeva tutto e che voleva che lei le insegnasse i segreti del mondo e della musica. Anita si prestò ben volentieri. Così la istruì…la istruì a rispondere a tutte le domande tranne quella fondamentale per Sheelah: Dov'era sua madre Lavinia? Il tempo passò.

    A termine dell'ennesima lezione, Anita disse a Sheelah che l'indomani le avrebbe parlato a lungo della madre. Sheelah tornò il giorno dopo ma della capanna, dell'arpa e dell'albero cavo rimaneva solo il ricordo. Fumo, cenere e carboni ancora ardenti avevano preso il posto di quel luogo a lei così familiare, di Anita non vi era traccia ma nel cavo dell'albero ai piedi dell'arpa bruciata trovò uno strano oggetto contenente un messaggio: "Sheelah, non portare rancore a questa vecchia donna, sappi che ora hai le basi per affrontare un pò il mondo. Devi recarti in città, li sarai avvicinata da una persona che ti aiuterà a capire meglio. Addio Sheelah." Uno strano bruciore alla spalla sinistra la fece piegare dal dolore ma dietro di lei non c'era nessuno. Così guardo in un vetro rotto il suo riflesso e s'accorse di uno strano simbolo apparsole sulla spalla, decise di coprirlo e di andare via da quel posto. Ancora una volta un biglietto, ancora una volta la rabbia, ancora una volta un tranello del destino ma stavolta almeno c'era una traccia. Sheelah tornò a casa, prese le sue cose, salutò il padre e si diresse decisa verso la città, verso le risposte, verso l'ignoto.
    Sheelah aveva da poco compiuto 20 anni.

  2. #2

    Re: Sheelah - In viaggio alla ricerca di risposte

    Ciao Idrio,
    sono il proprietario dell'accout "paky-outsider" per il quale credo non possa più fare accesso qui sul forum.
    Avevo due pg Sheelah e Anna Frostberg. C'è modo di recuperarli in qualche modo, soprattutto Sheelah per la quale ho anche il bg pubblicato? O devo fare le cose ex-novo?
    Ho scaricato e seguito le istruzioni per giocare su Supremacy ma non mi fà l'accesso, ammesso che ricorda bene le credenziali.

    Aspetto notizie, grazie di tutto.

  3. #3
    IOGN Amministratore L'avatar di Idrio
    Data Registrazione
    27/07/2005
    Messaggi
    242

    Re: Sheelah - In viaggio alla ricerca di risposte

    Non c'è problema per il recuperò dei personaggi & account sul forum...capisci però che io ti debba fare qualche domanda ^_^....strano che sul forum non hai una mail in paky-outsider.

    Rispondi a 2 semplici domande:

    Il personaggio Sheelah è classato oppure no?

    Il personaggio Anna è classato come?

    Rispondi correttamente altrimenti non potrò aiutarti.


    Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine.


  4. #4

    Re: Sheelah - In viaggio alla ricerca di risposte

    Citazione Originariamente Scritto da Idrio Visualizza Messaggio
    Non c'è problema per il recuperò dei personaggi & account sul forum...capisci però che io ti debba fare qualche domanda ^_^....strano che sul forum non hai una mail in paky-outsider.

    Rispondi a 2 semplici domande:

    Il personaggio Sheelah è classato oppure no?

    Il personaggio Anna è classato come?

    Rispondi correttamente altrimenti non potrò aiutarti.

    Ciao Idrio, grazie per avermi risposto. Ti dico che non ricordo molto poiché ho giocato tempo fà.

    Sheelah non ricordo se la classai ma in ogni caso dovrei avere le skills da bardo, poiché era quello l'obiettivo.

    Anna credo non sia classata anche perché in ogni caso volevo cancellarla.

    Ci terrei solo a Sheelah ma se è un problema posso partire anche da zero.

    In ogni caso prima di procedere ti chiedo di aspettare che stasera torno a casa e verifico se magari avevo fatto l'accesso da Steam, che è l'unica cosa che non ho controllato.

  5. #5
    IOGN Amministratore L'avatar di Idrio
    Data Registrazione
    27/07/2005
    Messaggi
    242

    Re: Sheelah - In viaggio alla ricerca di risposte

    Ti invio tutto sulla mail che hai nel secondo account sul forum.

    Fatto controlla la tua email...
    ps: ti consiglio di cambiare le password.


    Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine.


  6. #6

    Re: Sheelah - In viaggio alla ricerca di risposte

    Grazie mille per il reintegro, Idrio.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •