Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    Senior Member L'avatar di GM Chardros
    Data Registrazione
    05/11/2018
    Messaggi
    120

    [QUEST GLOBALE 2] la comparsa della nube nera

    le giornate scorrevano lente. Oramai le scosse di terremoto e piccoli animali morti ai bordi delle strade erano la normalità per qualsiasi essere di Sosaria.

    In ogni dove si notavano i segni della carestia della terra: alberi avizziti e fiumi prosciugati.

    Gli déi erano scomparsi ma sembrava più un problema dei vari sacerdoti e chierici, sacerdotesse e ancelle che della totalità degli esseri.

    Ciò nonostante le razze procedevano la loro normale routine, anche dopo la comparsa di strani crateri provocati forse dai terremoti. Pochi avevano cercato una soluzione e quei pochi non erano approdati a nulla e così le cose strane divennero la normalità.

    I demoni dopo una prima venuta non erano più comparsi e la memoria e la paura persero la vivace forza e vennero dimenticati. e nessuno pensò più a loro.

    Ma le cose non erano come tutti speravano fossero: alcune voci riportavano che alla fine la nube nera del sogno era comparsa e diventava sempre più grande. In prossimità della nube si sentivano urla, stridolii, artigli che strisciavano sulla roccia, ali sbattere e mugugnii vari. Chi si avventurava in quelle terre era certo che quello che vedeva nei pressi del Tempio di Fuoco, fosse proprio la nube oscura sognata tempo prima e raccontava che nel cielo sopra ad esso era comparso un vortice nero. Chi ci abitava o prestava soccorso abbandonò quelle terre istantanemante rendendo la morte cosa duratura senza possibilità di aiuto da parte di nessuno

    Proprio quando le voci del probabile avvistamento della nube si fecero più insistenti, durante una notte come tante altre notti, ogni essere dotato di intelletto, anche nella forma più primitiva, sognò un sogno rude e violento che si insinuò nelle menti con prepotenza e con ferocia:

    <<una macchia scura nella terra. ogni essere, o razza, radunato attorno ad essa, ma suddiviso secondo il proprio credo. tutti in crescente attesa, con gli occhi puntati in quell'oscurità. nelle vicinanze si intravvede una struttura di accoglienza, come un palco. e improvvisamente qualcosa o qualcuno fuoriesce dalla macchia portando con se una pietra turchese di una luce accecante che inghiotte qualsiasi tenebra>>

    Queste immagini si ripetevano all'infinito fino a quando non ci si svegliava venendo assaliti da conati di vomito.
    Ultima modifica di GM Chardros; 12-31-2018 alle 01:50

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •