gris-3-656x369.jpg

Publisher: Devolver Digital
Sviluppatore: Nomada Studio
Data di rilascio: 13-12-2018
per PC e NINTENDO SWITCH




L'avventura dai temi delicati e deliziosi che contraddistingue l'intera esperienza regalata da Gris inizia con la perdita della melodiosa voce della protagonista, dalla distruzione del mondo da lei conosciuto e dalla perdita dei colori in esso.
Solitamente è consono parlare di videogiochi o, in ogni caso, di intrattenimento videoludico ma, in determinati casi come Journey, Ico e, per l'appunto, Gris, è il caso di utilizzare la terminologia più adatta di vere e proprie "esperienze" che trascendono dalla natura di gioco stesso, regalando un gameplay piuttosto basilare ma, non per questo, poco appangante e conducendo per mano lo spettatore dell'esperienza attraverso forme, colori e sensazioni che spesso travolgono e sorprendono ed è per questo che il giocatore verrà chiamato, d'ora in avanti, lo spettatore.

Tutta l'esperienza è guidata da note musicali, spesso al pianoforte, che non abbandonano mai lo spettatore a volte esili e delicate nei momenti più tranquilli a improvvisi crescendi nelle situazioni più concitate (come ad esempio lo scatenarsi di una tempesta di sabbia oppure l'ingresso in un austero tempio).

gris_5_jpg_800x0_crop_upscale_q85.jpg

A livello di gamplay Gris si presenta con una semplicità che, all'inizio, può sembrare alla stregua di un walking games tuttavia dopo alcuni momenti si cominciano ad acquisire alcuni poteri, come la possibilità di utilizzare il mantello per rendersi più pesanti o di spiccare delle planate, che donano un po' di profondità all'esperienza.

Questo gioco va vissuto soprattutto per il suo taglio artistico che, passando da paesaggi pastellati simili a quello che si può vedere in "Child of Light" a costruzioni spigolose e geometriche, rispecchia la vera anima dell'esperienza stessa.

La protagonista, perdendo la voce nei primi momenti, non pronuncia mai una parola ma acquisisce uno straordinario spessore coinvolgente come poteva accadere per la bambina luminosa in "Ico" e sono i suoi tratti esili e indifesi che contrastano con la sua perseveranza nel ritrovare i colori smarriti del mondo e, chissà, forse anche la sua melodiosa voce.

L'esperienza non supera le 4-5 ore ma, considerando il prezzo contenuto di 16,99€ (acquistabile direttamente dall' e-shop nintendo oppure su Steam) ve la consiglio caldamente se siete degli appassionati di viaggi onirici come "Journey" o "Flowers".

VOTO: 9,2
PRO:
-Taglio artistico elevatissimo
-Musiche studiate ad accompagnare perfettamente l'esperienza
-Il prezzo e' abbastanza contenuto


CONTRO:
-Durata contenuta anche se forse giusta per un'esperienza di questo tipo
-Si poteva osare qualcosa di più a livello di gameplay