Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Una nuova casa....

  1. #1
    UOSupremacy Staff L'avatar di GMFortune
    Data Registrazione
    20/12/2019
    Messaggi
    3

    Una nuova casa....

    *Nel fuoco figure di antichi guerrieri e prodi sciamani si intravedono , mentre le fiamme si alsano sempre più alte verso il cielo stellato*

    Aelia si sveglio nella sua tenda , con la mano destra prese la pelliccia di orso vicino al suo giaciglio , i suoi occhi color ghiaccio fissavano le montagne innevate, mentre il vento leggero faceva sventolare la lunga chioma albina della donna nordica. Il suo popolo si stava ridestando, un popolo forte forgiato da mille battaglie non legato a falsi dei ne leggi di re , principi, baroni e tutti quei titoli al quale gli uomini deboli si nascondono, loro erano con un fiume in piena in grado di abbattere qualsiasi avversità gli si fosse posta davanti. Un branco forte guidato dal guerriero più feroce Spawn. Presto avrebbero affrontato questo lungo viaggio ma molte erano le insidie e problematiche da affrontare. Avrebbero dovuto creare un enorme imbarcazione capace di ospitare l'intero clan per salpare verso il Nord.


    Fissò brevemente la pietra dove erano racchiusi quei nomi eroici , Breykor ,Hugo ,Grampasso, Ruyk, simboli di virtù e gloria, ma senza leggi se non quella selvaggia che tutto crea e tutto distrugge. Una Furia senza limiti, irrefrenabile che avrebbe abbattuto ogni nemico senza pietà, con la guida dei Puri l'impero del Capobranco Spawn sarebbe divenuto il più temuto di Sosaria capace portare terrore anche a quelle creature senza cuore.

    Ultima modifica di GMFortune; 04-12-2020 alle 21:02

  2. #2
    Member
    Data Registrazione
    03/11/2018
    Messaggi
    74

    Re: Una nuova casa....

    Bastarono poche radici e un paio di ali di pipistrello per scatenare l'ardere delle colossali fiamme, in prossimità delle quali lo Sciamano aveva preso forme sovrannaturali affiancato dal Capobranco SpAwN, il tutto osservato un po' più in lontananza dalle Furie Breykor, Hugo e Grampasso e, sparsi nel villaggio tutti i barbari e le guardie del Clan. Da qualsiasi punto di Sosaria era possibile avvistare le fitte nubi che sovrastavano il territorio del Nordland.
    Era giunto il momento del suo primo rito ufficiale, sacrificare il cuore di Mirastel in onore degli antenati del loro villaggio per salvarne la discendenza da una immane minaccia ancora sconosciuta a ogni essere vivente. Una possente lingua di fuoco sospese il cuore ancora pulsante per poi inghiottirlo, nello stesso istante si scatenò un temporale di cui nessuno al villaggio si accorse, come se gli spiriti dei Puri, nella forma di ardenti lingue di fuoco, proteggessero il loro seguito.

    Per il Capobranco e lo Sciamano, agevolati dalla prossimità alle fiamme, fu semplice scorgere e definire le immagini tra le fiamme: figure imponenti e barbute scagliarsi violentemente contro creature dall'aspetto indecifrabile tra le lingue di fuoco, ferite sanguinanti, branchi di lupi azzannavano e addentavano il nemico sconosciuto, donne che scappavano; a far da sfondo a tutto ciò un villaggio completamente innevato, ricco di strutture in pietra massiccia con grandi travi di legno a sostegno dei tetti spioventi ricoperti da neve e ghiaccio.

    In un primo momento nessuno prestò troppa attenzione a quel dettaglio, poche lune dopo fu lo stesso Capobranco, nella sua tenda a prendere l'argomento con il "Vecchio", la loro perspicacia li portava già lontano. Bastarono poche battute tra i due, pochi minuti dopo Ramiro era seduto sulla staccionata dell'arena a ordinare di costruire un molo e delle possenti navi, il viaggio era lungo e non si sapeva bene dove portasse. Al resto del villaggio fu ordinato di mettere da parte pellicce, armi e viveri.
    In pochi giorni fu tutto pronto e posizionato all'ingresso del nuovo molo, casse di birra e botti di vino, bauli straripanti di armi e scudi, sacche stracolme di pellicce d'orso.

    Il Capobranco avrebbe intuito il momento migliore per caricare le stive e partire.

  3. #3
    Newbie L'avatar di ZioZpa
    Data Registrazione
    29/09/2019
    Messaggi
    10

    Re: Una nuova casa....

    Spawn fissava l'orizzonte seduto sotto un albero poco fuori al villaggio.. stava albeggiando e poco più avanti si poteva scorgere il mare...
    Erano passati giorni da quando aveva avuto quelle visioni tra le fiamme, una scintilla dentro di lui si era accesa, un vago ricordo di una città.. la loro città, per la quale hanno combattuto e buttato sangue. Da quando erano tornato al villaggio vicino ai confini del Regno, gli anni sono passati tranquilli, la parola data al vecchio Re di aiutarli in caso di necessità contro il nemico comuna era stata rispettata e ormai quel nemico si era indebolito... Al villaggio notò alcuni valorosi fratelli di cui fece una specie di elité insieme al suo fidato e fratello di una vita Grampasso con cui aveva condiviso battaglie e battaglie da poter scrivere libri interi, ma il tempo può aver cambiato i loro aspetti ma non la loro voglia di combattere e andare oltre i propri limiti. Spawn decise che era giunto il momento di guidare il suo branco verso una nuova avventura, riscoprire la loro vecchia terra, non sapeva cosa lo aspettava e chi.. Ma era pronto ad affrontare qualsiasi cosa, aveva dato ordine di costruire un molo e di pagare i migliori artigiani del Regno per fabbricare una nave, così grande da poter viaggiare a lungo sopportando mari in tempesta.

    Si alzo mentre il sole ormai stava salendo dalle montagne, lego con maestria il suo blocco di ferro lungo la schiena, ogni volta che toccava la sua amata provava sempre un brivido...nessuno poteva capire quello strano e unico legame.
    Si diresse verso il nuovo molo, con sguardo fiero osservava i suoi fratelli darsi da fare con i preparativi per il lungo viaggio, poi in fondo a tutto ecco che la vide..
    Grande possente..dipinta con i loro colori..
    FURIOSA era il suo nome
    La loro nave era pronta, l'ammirava fiero e compiaciuto del loro svolto dai carpentieri, il tempo di partire era giunto.
    Diede ordine di finire di caricare tutto l'occorrente, nel mentre sarebbe andato ad avvisare i suoi fratelli più fidati..
    Si parte...

    SpAwN - Il Lottatore - Il Berserker
    Capobranco Furies
    Guardiano di Norland

  4. #4
    Member L'avatar di Victor Vestum
    Data Registrazione
    16/06/2019
    Messaggi
    43

    Re: Una nuova casa....

    Trascorrevano le lune come se qualcosa dovesse accadere; le giornate non erano più le stesse dopo gli ultimi accadimenti. Poche lune or sono, il branco guidato da Spawn, decise come ogni sera di trottare per le cave di Sosaria per spaccare qualche testa infida, qualche drago che tristemente sarebbe caduto sotto lo sciame dei FURIES.

    Tutti decisi verso la stessa meta, stabilirono di sbarcare presso le terre dei pirati, quelle terre isolate e fitte di vegetazione ma fitte anche di vermi quali pirati e soprattutto del Capitano William, che spesso trafugava i migliori tesori delle sciagurate navi solcanti dei mari e dei blu oceani. Il branco decise di accopparlo quella sera, ma non avrebbe mai sospettato che quella stessa notte, avrebbero incontrato colui che forse, mantenendo i patti, sarebbe riuscito in una missione: nella missione che i FURIES avrebbero affrontato presto, o tardi.

    Mentre il branco si accingeva a spaccare le braccia del Capitano William, un verme, un codardo che successivamente avrebbero scoperto chiamarsi Ramsey, stava correndo presso tutta l’isola ad avvisare i suoi compagni che i FURIES erano arrivati, stava chiamando in adunata per combattere il branco, per sconfiggerlo, ma ben presto lo stesso sciame furioso faceva piazza pulita.

    Ramsey accortosi che nulla poteva contro il temibile branco, decise allora di nascondersi in una delle botti di Whisky, vuota, cercando di ingannare le menti dei FURIES ma con abile strategia, Spawn, il Capobranco, cominciò ad infilzare le botti con la punta della sua spada memorabile, fino ad ordinare ad Hugo e Rujk di buttare in mare una botte in particolare, guarda caso proprio quella in cui era nascosto il pirata codardo, che per opera di carità fu salvato poco dopo da Hugo, sotto ordine del proprio Capobranco.

    Il vile Ramsey in un primo momento per salvare la pelle cercò di ammaliare il Capo Spawn, con frasi assurde e poco dignitose della realtà di un uomo coraggioso. Ben presto si rese conto che nulla potevano quelle lusinghe, anzi sembravano far peggio; finché Spawn, in vista forse di una lunga partenza, sfruttò l’occasione per chiedere a Ramsey se fosse in grado di navigare e che se l’avesse mentito, avrebbe presto scoperto il costo della pelle.

    Lo stesso Ramsey, senza indugiare, comprese che non era il caso di provocare ulteriormente quel branco, così forte e così compatto, e decise di aiutarli in quella impresa che fino a poco tempo prima sembrava impossibile.

    La stessa sera e fino al mattino successivo Ramsey insieme ad Hugo decisero di riempire la nave di qualsiasi genere di conforto, la stessa nave messa a disposizione da Spawn, al suo interno potevano quindi trovarsi viveri, armi, materie prime, pergamene, ovvero, tutto il necessario per quella partenza, quella navigazione che avrebbe condotto il branco chissà dove, chissà incontro a quale avventura.

    Più tardi il giovane Hugo cercò di insegnare quantomeno a brandire la spada al poco forzuto Ramsey, cercando di ricordare anche gli insegnamenti del fratello Breykor. Completata l’opera, decise di prepararsi, di esser pronto a seguire l’avventura..
    Hugo Bidal - L'indomabile barbaro
    Pietro Stone - Il Fabbro

  5. #5
    Member
    Data Registrazione
    24/10/2018
    Messaggi
    38

    Re: Una nuova casa....

    Fratellanza, Forza e Furia !!

    Questo era cio' che distingueva il Clan Furies da tutti gli altri, Valori che vanno oltre Titoli blasonati o scritti in qualche libro, Valori di Sangue di Rispetto, marchiati da Cicatrici sulla loro pelle.

    Breykor si era adattato al Clan e aveva trovato in loro una solida Famiglia, d'altronde Spawn il Possente Capobranco, si era preso cura di lui e lo aveva fatto diventare prima di tutto un Fratello e poi uno dei Barbari piu' possenti del Clan.

    Il Capobranco si accorse subito di cio' che era Breykor un Uomo dal Cuore gentile e pronto a sacrificarsi per i propri Fratelli, buffo e sempre sorridente, ma pericoloso, spietato e incontenibile quando la sua parte peggiore prendeva il sopravvento, un essere fuori controllo pronto a uccidere tutto quello che gli si pari davanti finche' la sua Ira non si placa, quando non era piu' la ragione a guidare la sua Spada ma la sua Rabbia e la voglia di uccidere diventava..... La Bestia.
    Nulla l'avrebbe fermato, solo il trascorrere del tempo, quel lasso di tempo in cui era meglio fuggire da quella Bestia spietata che non si sarebbe mai fermata davanti a nulla.
    Solo i suoi Fratelli e stranamente la dolce Musica di colei che chiamava Drusillina riuscivano a placarlo e farlo tornare in se, per tutti gli altri sarebbe stata una morte straziante.

    Il tempo trascorreva e il Clan si espandeva grazie alle conquiste di ricchezze e fama che Spawn e i suoi Fratelli ormai facevano con grande facilita', erano temuti e rispettati da tutti e nessuno osava sfidarli.

    Ma quella notte davanti al fuoco cosi maestoso che simboleggiava la Potenza del Clan Furies, fu indicata ai Fratelli una nuova strada da percorrere, fatta di nuove conquiste e una in particolare era la loro Terra, Norland.

    Nulla li avrebbe fermati, altro sangue versato sulla terra, altre cicatrici sul loro petto, ma un grido solo alla fine di tutto si sarebbe udito, con tutto il loro fiato sotto il cielo di una nuova Casa..... FURIES!!!

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •