Erano passate tante lune dall'ultima volta che Iceman si era sentito cos├Č assetato di sangue.

Iniziava a ricordare , a ricordare i suoi compagni di sventura e il motivo che li univa, non certo l'amicizia o la lealt├* l'uno per l'altro , ma la voglia di portare morte e distruzione.

Iniziava a ricordare dei fiumi di sangue nella citt├* dannata.
Orde di non morti che buttavano violentemente teste di umano in banca e li "impalvano" nella sede della Legione. Legione che non era quella di adesso, ma si chiamava Legion Of Death [LoD].

Nel suo momento di riflessione si chiese cosa avesse reso cosi spietata la vecchia legione.

Ramment├▓ della forza del suo manipolo di scellerati , di quando la loro sola "aura" all'orizzonte faceva tremare quei mucchietti di ossa rivstiti da carne viva.

Ramment├▓ che l'unico modo per tornare ad essere quelli di un tempo era ORGANIZZARSI e seguire le parole di un Predicatore, ricordando che solo la mente di un Predicatore e la forza di guerrieri ASSETATI DI SANGUE fanno vincere le GUERRE.


Iceman non parlava solo per lui, ma per tutti i Legionari ritrovati, Sarthana e Viator lo avrebbero aiutato.
Non era il potere che bramava , ma la voglia di tornare a predicare il Volere di Malaki.


Nel frattempo scrisse di desiderare un colloquio con Lord Murdinal e consegn├▓ la missiva al suo servo scandendo bene le seguenti parole :
"Portala a Lord Murdinal , informalo che la Legione ├Ę tornata."